1° Circolo Didattico di Potenza

   
 

Il  1° Circolo

Le scuole del circolo

Documenti

Calendario scolastico
La voce dei bambini
Risorse per la didattica
Quotidiani on line
Link utili
Appuntamenti culturali
 

CARTA DEI DIRITTI E DEGLI IMPEGNI DEL BAMBINO

 

- Visti gli artt. 3, 33 e 34 della Costituzione Italiana;

- Vista la Dichiarazione dei diritti del fanciullo emanata dall’ONU il 20.11.1959;

- Vista la Convenzione dei diritti dell’infanzia fatta a New York il 20.11.1989 e ratificata dal Parlamento italiano con legge 27.05.1991 n. 176;

 

si redige la seguente Carta dei diritti e degli impegni del bambino nelle Scuole primarie e dell'infanzia del 1° Circolo didattico di Potenza.

 

 

I DIRITTI

1.    Il bambino è soggetto di diritti.

2.     Gli alunni hanno il diritto di usufruire del tempo scolastico e delle opportunità educative che in esso sono organizzate, senza che niente intralci il normale funzionamento della giornata scolastica. Gli alunni hanno diritto a che tutto il tempo trascorso a scuola sia funzionale alla qualità del progetto educativo per loro e con loro ideato.

3.     Gli alunni hanno il diritto di trascorrere il tempo scolastico in ambienti sani, puliti, sicuri.

4.     Tutti i bambini hanno diritto di crescere affermano la propria autonomia. Essi devono essere informati e coinvolti nelle decisioni che li riguardano.

5.     I genitori, legali rappresentanti degli alunni, hanno il diritto di avere colloqui, regolarmente programmati, con gli insegnanti.

6.     Gli alunni hanno diritto a che l’organizzazione scolastica preveda anche momenti di autogestione dell’attività di apprendimento.

7.     Gli alunni hanno diritto al gioco libero e/o organizzato nei tempi stabiliti dall’orario scolastico.

8.     Ogni alunno ha diritto di esprimere, difendere e mantenere le proprie opinioni.

9.     Ogni alunni ha diritto ad essere seguito nel suo lavoro, di essere rispettato nei tempi richiesti dallo svolgimento dei compiti, di ricevere aiuto, se necessario, dall’insegnante o dai compagni.

10.   Ogni alunno ha diritto alla valutazione di ogni compito che gli sia assegnato.

11.   Tutti gli alunni hanno diritto ad essere rispettati come persona dagli altri bambini e dagli adulti che si occupano di loro. Essi hanno il diritto di comprendere il significato di eventuali rimproveri, che sono diretti a correggere comportamenti inadeguati e non a mettere in discussione il loro valore di persona.

12.   Gli alunni hanno diritto ad una quota di tempo dei propri insegnanti, per poter parlare loro, individualmente, dei loro problemi.

13.    Ogni bambino ha diritto:

·       di essere ascoltato e compreso;

·       di dialogare liberamente;

·       che il suo comportamento sia valutato in maniera equa.

14.   Il bambino ha diritto ad una scuola che si sviluppi e promuova al massimo le sue potenzialità.

15.   I diritti del bambino costituiscono il riferimento su cui fondare il progetto educativo di Circolo e la programmazione didattica.

 

 

GLI IMPEGNI

1.      Gli alunni hanno il dovere di rispettare l’orario stabilito dalla scuola.

2.      Gli alunni hanno il dovere di frequentare regolarmente la scuola. Ogni assenza va giustificata; non sono permesse uscite anticipate, se non autorizzate dalla direzione didattica, sulla base di adeguate motivazioni.

3.      I bambini hanno il dovere di entrare a scuola senza essere accompagnati dai genitori, se non in caso di accertata necessità. Ciò allo scopo di:

·     evitare disturbo all’attività didattica;

·     permettere all’alunno di responsabilizzarsi e di rendersi sempre più autonomo;

·     evitare diversità di trattamento ingiustificate.

4.     I genitori degli alunni hanno il dovere di partecipare alle riunioni e/o colloqui fissati per informarli sull’andamento dell’attività scolastica.

5.      Gli alunni hanno il dovere di utilizzare correttamente le attrezzature, gli spazi ed i tempi delle attività scolastiche, nel rispetto della proprietà comune o dei diritti degli altri.

6.     Gli alunni hanno il dovere di rispettare le regole fissate dall’organizzazione del plesso scolastico.

7.      Ogni alunno ha il dovere di rispettare le opinioni degli altri anche se non condivise.

8.      Ogni alunna ed ogni alunno hanno il dovere: di completare i compiti assegnati, di rispettare i tempi dei compagni, di aiutarli in caso di difficoltà.

9.     Gli alunni hanno il dovere di rispettare tutti gli adulti, insegnanti, operatori scolastici, genitori che si occupano della loro educazione.

10.   L’alunno ha il dovere di presentarsi all’insegnante che lo convoca per parlargli individualmente.

11.  L’alunno ha il dovere di ascoltare e mettere in pratica i suggerimenti degli insegnanti sul piano del comportamento e dell’apprendimento.

 

Conclusione

Modalità di diffusione tra gli utenti: fotocopie da consegnare ai bambini anche per le famiglie.

  

 

P.O.F

Introduzione - Rilevazione dei bisogni formativi Analisi della realtà scolastica Criteri e strategie per l'attuazione delle Indicazioni Nazionali I nostri progetti  Area gestionale Carta dei diritti e degli impegni