Gianduja

 

 



 

Gianduia è una maschera popolare torinese nata nel 1798.

Ha tute le buone qualità di un popolano piemontese, ma è caparbio e sospettoso, se non vede chiaro in quanto gli accade intorno.

Indossa in testa un tricorno e la parrucca con il codino. Ha un costume di panno color marrone, bordato di rosso, con un panciotto giallo e le calze rosse. Sul collo porta un fiocco verde oliva e un ombrello sempre dello stesso colore. Ha le scarpe di color nero e i calzini rossi.
Gianduja è un galantuomo, con buon senso e coraggio che ama il buon vino e la buona tavola.

 

 

CARNEVALE


Che gaia mascherata! 
Che allegra strombettata!
La Nuccia, sì piccina,
vestita è da nonnina.
Gli occhiali sul nasino 
ha Giorgio birichino. 
E Marco, sul cappello,
ha messo un campanello.
Così per casa vanno
e un gran chiasso fanno.
Che gaia mascherata! 
Che allegra strombettata!